Skip to content

Gelatiiiiiii!!!……no Salumi, ma anche A’Pizza!!!

maggio 30, 2011

Complice un corsa liberatoria in moto e un articolo di un quotidiano, mi ritrovo a scrivere, ma sopratutto a “fare” ordine delle tante cose che mi succedono intorno. Venerdi 27 maggio, nel negozio  Carapina di Piazza Oberdan, abbiamo ospitato i Salumi Negroni, avete capito bene, SA LU MI, culatello, prosciutto san daniele, mortadella e il fantomatico salame Negronetto, che compie ottanta anni ma non li dimostra affatto. Con loro ho abbinato altrettanti gusti gelato che, tra l’altro, trovate da sempre da Carapina. Veramente una bella serata, tanti amici intervenuti, tanta curiosità e golosità, tanto che abbiamo deciso di riproporre questi abbinamenti tutte le sere dalle 18 alle 20 dal martedi al venerdi, poi se ci riusciamo magari a qualche “curiosone” categoria che ci è molto simpatica, vedremo si servirlo anche nella serata! Dicevo tanta curiosità per questi abbinamenti, per la location ma sopratutto per l’accoppiata?????? perchè mi chiedo e cosi strano se in gelateria trovano spazio altre forme di abbinamento, e sopratutto perchè un piatto come abbiamo servito, Culatello di Zibello e Gelato al Parmigiano Reggiano 24 mesi non “può” avere un prezzo rapportato al suo “valore”! solo perchè viene servito in una gelateria……….. ( per inciso, vedo sempre più gelati “salati” tra i gusti proposti nelle tante gelaterie, non sia mai che Carapina abbia tracciato una Via????) Vi ho detto della mia “fuga” in moto, ma ancor più mi ha fatto riflettere l’articolo che mi sono trovato a leggere su un quotidiano locale, esordisce con un bersaglio alto, Il meglio in città!  (esticazzi!)….. e poi leggendo ti accorgi che sono stati presi, solamente, due gusti per gelateria per verificare, secondo loro, chi è al top. Leggendo mi accorgo che di Carapina vieni scritto, cito : “….Carapina li chiama in modo diverso, Crema dell’Artusi e NeroAssoluto…..” un mio caro amico amico di Roma avrebbe detto, “….. ma l’anima delì’mortacci tua……”  la prima ( E’ la ricetta dell’Artusi!), non è una “crema Ruffiana” ma (E’) la ricetta base della crema della cucina italiana, qualunque gelateria la potrebbe riprodurre, a patto di usare soalmente: latte intero alta qualita, panna, zucchero e bacche di vaniglia, mi chiedo, allora, perchè non hanno preso la Crema al VinSanto o lo Zabaione, forse perchè sono pochissime le gelaterie che trattano i liquori come facciamo da Carapina, e poi, Lo Scrivente è a conoscenza che esistono basi già pronte per “ingentilire” qualsiasi crema, “sciroppi” che si chiamano “Piu’ Cremoso” o “ProntiGel”…… oppure “salsa pronta zabaione” o “salsa pronta vinsanto”. Io non credo che lo sia, anche perchè, magari spazierà da scrivere di traffico a scandali edilizi, per poi fare il Figo ed ergersi a fare il Torquemada delle gelaterie, ristoranti, pizzerie. Allora come dicevo, la prima è La Crema della Cucina Italiana, in ogni casa si trova o si trovava, o almeno lo spero, il Libro di Pellegrino Artusi, il secondo, sottoposto al fuoco di fila dei giornalisti “Gourmet”,  è un sorbetto non avendo tra gli ingredienti, ne latte, ne uovo, è un modo tutto mio per far godere della bontà del cioccolato a chi magari è intollerante,  quindi, come si dice a Firenze: “….. hanno preso una ‘hantonata……” mica da poco.  Altro errore, secondo me,viene scritto che ogni gelateria ha dei gusti di riferimento, tanto che non è proprio possibile stilare una classifica. Quindi, piu giusto, sarebbe stato effettuare un panel gustativo su tutta la rotazione dei gusti, lasciando stare un confronto tra due soli “piatti” che in comune hanno solamente il nome: Crema! Ma lasciamo stare, concludo facendo una riflessione, ma se ai miei tempi uno “eccelleva” in una materia scolastica solamente veniva promosso????? no perchè nel caso io sono stato privato di una carriera universitaria mica da ridere, ero fortissimo in una materia: La Ricreazione!!!

Ma adesso parliamo di cose serie! Venerdi 3 Giugno, per chi si trovasse a Roma, siamo ospiti all’inaugurazione di Vinoforum, bellissima manifestazione di enogastronomia che allieterà le notti romane, poi ci “spostiamo” a Vico Equense, dove,  all’interno della Numero Zero della Festa A’Pizza presenteremo il nostro Gelato Pizza, nato da una chiacchierata notturna con un’amica più di un anno fà, in mezzo al Top dei Pizzaioli, Carapina, è “stata” chiamata ad interpretare la Pizza, altro piatto meraviglioso tra i più contraffatti e proprio per questo abbiamo aspettato il momento giusto e sopratutto il luogo giusto per presentarlo!! ma questa è un’altra storia. Concludo questo post, un pò più lunghino del solito, ma avevo bisogno di scrivere quello che penso e che racconto ogni giorno nei miei negozi, racconto il territorio, usando latte fresco e panna delle nostre colline, racconto la possibilità di allargare e servire il gelato all’inizio di una cena non solamente alla fine, racconto la possibilità di nutrirsi con un gelato, non solamente “arricchirsi”……. Qui sotto trovate un bell’articolo di Irene Arquint, per me è scritto bene, ma io non faccio testo! ;)) 

NB: per la festa A’Pizza, il gelato vado a produrlo direttamente in una delle gelaterie TOP della costiera, cremeria gabriele se vi trovate in vacanza da quelle parti non mancate di farci un salto. ( questo la dice lunga sull’ospitalità e il GRANDE CUORE di certi personaggi )

un abbraccio, simone

……..non smettete mai di essere curiosi…….M.Bonini

Annunci

From → Novità

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: