Skip to content

Le Api + Matera + il Med Fusion Med = tanti nuovi amici

Si e’ vero non riesco ad aggiornare il blog come vorrei e sopratutto come riuscivo a fare prima, poi questi nuovi sistemi, intendo dire computer iPad ect ect, aiutano sicuramente, ma spesso ti costringono a cambiare le tue abitudini. Dopo questa doverosa premessa, che sicuramente avrete già dimenticato, vi voglio aggiornare su dove siamo stati, a fare cosa e chi abbiamo conosciuto. Il titolo “recita”:
Le Api : siamo stati invitati da Andrea Paternoster dei Mieli Thun, ad un incontro con le api che si e’ svolto a Castiglione della Pescaia. Abbiamo potuto osservare, toccare e vedere al lavoro questi piccoli e laboriosi animali, cosa vi devo dire….. Un dato su tutti mi ha stupito, per produrre 1 kg di miele devono raccogliere il polline da 6milioni di fiori….. basta per non schiacciarle! provate a cercare in rete qualche informazione in più su di loro e sul loro prelibato nettare e vedrete che come e’ successo a me cambierete idea su di loro e su quanto sono preziose nel nostro ecosistema.
Matera: Vito Mollica,ci siamo conosciuti quasi subito, quando lui e’ arrivato per “guidare” la cucina dell’albergo piu bello al mondo. ho sempre parlato poco delle sue visite da me in laboratorio, delle birre bevute, degli spaghetti cucinati io per lui, t’immagini ;)), una settimana fa’ mi chiama, simo ti piacerebbe venire con me a Matera……… Vengo sicuro, magari troviamo il sistema di “fare” gelato. il sabato successivo, di prima mattina, eravamo al tavolo ad organizzare una cena con chef provenienti dalla Tunisia ,dal Marocco e dalla Turchia, per celebrare la Dieta Mediterranea, dichiarata, dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Ospiti di un ristorante nei Sassi, il Baccanti, se scendete a Matera dovete farci un salto! Insomma come dicevo, grande soddisfazione per me, innanzitutto stare in cucina tutto il giorno, aiutare e seguire la preparazione dei piatti ma sopratutto avere l’onore di iniziare e terminare la cena con :
Antipasto, Gelato al pecorino Di Moliterno con miele olive fave e una chips di pane di Matera
Dolce Gelato al rosmarino con fragole marinate con ficotto e uvetta.
Due eventi, Le Api e Il Med Fusion Med che, come ho scritto mi hanno fatto conoscere due mondi nuovi, fatti di brave persone, sincere, che ancora una volta il buon cibo e’ riuscito ad unire!
trovate, come sempre un resoconto fotografico sulla nostra pagina di Facebook, Gelato Carapina, tanto anche chi dice che non lo usa, poi in verità “un’occhiatina” la butta sempre, verooooo?

…..non smettete mai di essere curiosi……

Alla prossima, simone

pronti Via!…………

Ci siamo, comincia una nuova stagione, molte idee in testa, che vedrete nel “nostro” banco nei prossimi mesi,ma molte saranno anche le nuove collaborazioni che troverete da Carapina. Tanti prodotti e produttori nuovi, tutti con belle storie, belle facce e tanta passione dentro. Quella passione, che ci fa sperare, che la frontiera del Copia/Incolla avrà vita dura………Ormai è normale, ci siamo abituati a tanti cloni, in tutti i settori, ma noi non ci arrendiamo, continueremo a cercare nuove realtà e con loro iniziare un percorso di educazione del Gusto e al Gusto. Anche in questa stagione molti saranno i nuovi “gelati”, semplici, nella loro realizzazione, ma sicuramente attinenti al territorio, alla nostra cucina, alle nostre tradizioni e come sempre ispirati alla natura e rigorosamente al ciclo delle stagioni. Proprio per rafforzare il legame del Gelato Carapina alle stagioni, anche nel negozio di Piazza Oberdan troverete il Calendario della Frutta, che tanto successo ha riscontrato all’inaugurazione dell’altro negozio in Via Lambertesca. Ma non è finita qui, troverete l’elenco dei nostri ingredienti “segreti”, proprio cosi, lo abbiamo direttamente inserito nel nostro muro in modo che sia chiaro che non usiamo particolari diavolerie ma “solamente” ingredienti che la natura ci consegna quotidianamente, al resto pensiamo noi,tutti i giorni con passione e rispetto per i nostri amici. per quanto riguarda le novità vi invito a seguirci anche su Facebook, veicolo oramai indispensabile, alla voce Gelato Carapina.

un caro saluto, simone bonini.

ps: per gli orari vi prego cortesemente di fare riferimento alla finestra del nostro blog, fino alla bella stagione faremo degli “aggiustamenti” in corsa.

ci prendiamo una piccola pausa……..

……del resto è stata una stagione lunga, siamo aperti da febbraio, intensa, tutti i giorni fino a sera e tutto sommato divertente, abbiamo conosciuto un sacco di belle persone e  nuovi amici!  ma adesso ci prendiamo una piccola pausa, ci serve per provare nuove ” cose “, trovare nuovi ” giacimenti ” e stare insieme a chi la pensa come “noi” . ci rivediamo………. non ve lo dico, perchè potrebbero esserci delle soprese, del resto il nostro motto, la nostra frase insegna:

 …..non smettete mai di essere curiosi…. To be Continued……. un abbraccio, simone bonini Gelato Carapina   

……”Carapina Social Christmas!”…….

Perchè vi dico questo, perchè quando ho ricevuto la telefonata di paola, che mi chiedeva se volevo partecipare ad un evento organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio, ho detto subito di si, prima ancora di sapere di cosa realmente si trattava……..poi, dopo aver riattacato il telefono sono cominciati i grattacapi, perchè una cosa tira l’altra e quindi : ” mi raccomando simo basta un gusto”…. potrei fare il Castagnaccio, però ci starebbe bene anche la crema al VinSanto e se invece facessi un nuovo gusto?……… tac! ecco a voi il Caffè Corretto ispirato ad una richiesta classica che si udiva nei bar in pieni anni 80, ….“o’cche mi fai un caffè corretto!”… e tutt’ora viene servito nella Trattoria degli Amici gestita dai meravigliosi ragazzi della Comunità di Sant’Egidio!

Il Gelato Carapina è felicissimo di poter partecipare alla raccolta fondi che serviranno per tutti i progetti della Comunità di Sant’Egidio,  mercoledi su RAI RADIO 2 alle 19,50, in diretta dalla SALA A di Via Asiago DECANTER e SOCIAL CLUB si “trasformano in RAIRADIO 2 SOCIAL CHRISTMAS una serata di beneficenza con i migliori artigiani del gusto.

ON THE AIR ……….

a presto, simone

PS: ………Colui che capisce che quel che basta è abbastanza, ne avrà sempre a sufficienza…..

mandarini, arance, castagnaccio e…………..cioccolato bianco!

Si lo sò diventa difficile parlare di Gelato quando fuori piove, fa freddo e poi, diciamolo, per anni chi si occupava di questo prodotto ha fatto di tutto per farvelo “dimenticare”! proprio cosi, il problema è che hanno fatto di tutto per far si che il buon Gelato Artigianale si perdesse tra i meandri e gli “angoli” dei vari esercizi commerciali……. bar, self service, pizzerie, ristoranti, gommai, falegnamerie. In inverno il Gelato “finiva” per essere accantonato in un angolino, mentre chi doveva cullarlo e continuare a proporlo, chiudeva e andava a svernare! in questo modo il poveretto, ( il Gelato intendo) si è sempre più industrializzato, mentre le Gelaterie hanno via via perso la loro vera identità. Adesso è dura ricominciare dall’inizio, ma da Carapina siamo un pò “di testa dura” quindi: Gelato al Mandarino, al Castagnaccio, ricetta indiscutibilmente “nostra”, a proposito del Castagnaccio, domenica 14 novembre, su LA REPUBBLICA , nel Domenicale a cura della giornalista Licia Granello viene citata la nostra ricetta per il Gelato al Castagnaccio e la nostra infusione con il rosmarino!!! dicevamo, Gelato al Mandarino, al Castagnaccio, alle Crema di Marroni, alla Ricotta di pecora e di Vacca, tra qualche giorno all’Arance e poi……….. ecco a voi il BiancoAssoluto! “solamente” una selezione di cioccolato bianco e B A S T A! per finire un pò vi segnalo alcuni articoli di giornali e blog che hanno parlato di Carapina. Qui trovate un articolo di Irene Arquint sul Tirreno di martedi, mentre qui un’intervista che ci ha fatto Sandra Longinotti, devo dire “rincorrendomi” a destra e sinistra, mare e monti……

a presto, simone bonini.

….non smettete mai di essere curiosi……

….. seconda stella a destra, quello è il cammino…….

In realtà abbiamo preso solamente la nostra prima “stellina”, ma mi andava di iniziare con l’incipit dell’isola che non c’è!  è si proprio cosi, la settimana scorsa siamo stati invitati alla Città del Gusto, il quartier generale del Gambero Rosso per ritirare questo riconoscimento legato all’uscita della prima guida Foodies. 1000 indirizzi di bar, pizzerie, ristoranti, pasticcerie e…… Carapina! esatto solamente 50  hanno ricevuto la stella, tra l’altro nel fronte guida la categoria gelaterie non è neanche presente, pensate voi quanta strada abbiamo fatto e faremo. Solamente sei locali hanno preso una stella come , locale Foodies dell’anno,Corrado Assenza con il suo Caffè SiciliaMoreno Cedroni con la sua salumeria del pesce Anikò, il ristorante Settembrini,  l’Antica Focacceria San Francesco, la macelleria gourmet Damini e la  panineria  ‘ino che divide con noi quel “condominio” particolare che sta diventando Via Dè Georgofili e Via Lambertesca, perchè, all’interno della guida, non poteva mancare il ristorante Ora D’Aria dello chef Marco Stabile.  Se volete “farvi” un giro in rete trovate molti articoli e blog che parlano della guida Foodies, dissapore  senza panna un tocco di zenzero……..  La settimana era già iniziata benissimo, con un articolo su La Repubblica nazionale, di Elena Stancanelli, che inseriva il Gelato Carapina nel mezzo di una pedalata tra le “ Bellezze Fiorentine poi la guida Foodies e quindi l’articolo di Giuseppe Calabrese,  su la Repubblica Firenze, che commentava le presenze toscane nella Guida appena uscita. E adesso parliamo di Gelato, per i golosi, ricordo che da questa settimana ritroverete il Gelato Carapina al Castagnaccio, iniziamo con la nuova farina di castagne della Garfagnana, appena arrivata, poi a seguire, quella del casentino.Siamo pronti, quindi, per ripresentarvi uno dei tanti gusti che ci hanno fatto conoscere,  emergere e far diventare il Gelato Carapina riferimento, per i gusti legati RIGOROSAMENTE  alle stagioni, per l’idea di legarsi sempre di più alla grande cucina  e per le continue novità completamente al di fuori del mondo della gelateria!!  

Vi ricordiamo il nostro consueto cambio di orario e per concludere un pensierino della sera:

 …….non ragionar di loro, ma guarda e passa….. La Divina Commedia, Dante

Un abbraccio simone bonini, Gelato Carapina!

vi ricordo che!……..

Un piccolo aggiornamento per ricordarvi che, come, l’anno passato, ci sarà la possibilità di “prepararsi” il proprio panettone ripieno di Gelato Carapina, oppure di gustarsi un panettoncino da 100gr ripieno di buon gelato artigianale. per i gusti di stagione, grande successo del Gelato all’UvaFragola, al Diospero e degli ultimi arrivati nel gusto IgrandiFormaggiItaliani, dopo aver iniziato con la ricotta, il pecorino abbiamo infilato un bel trittico, apparentemente difficile da ” presentare” in banco ma invece……. Gorgonzola, Grana Padano 16 mesi e per finire e rendere omaggio al Grande  Massimo Bottura, il Parmigiano 24 mesi! ps ho avuto lapossibilità di parlarci, grande persona di un’umanità incredibile, si è lanciato in una serie di complimenti sul Gelato Carapina, sul pistacchio in particolar modo e sul negozio, che dire…… Continuando le provocazioni, da qualche giorno trovate in banco La Polenta di Carapina, farina di grano di mais, latte zucchero, mentre per simulare l’effetto del pepe nero, aggiungiamo dell’ottimo cioccolato! più avanti anche al formaggio…… alias cioccolato bianco!…..

In foto vedete anche “l’ultimo arrivato” il nostro biscotto tondo, frolla artigianale con pezzetti di cioccolato e ripieno di Cioccolato Classico, Crema dell’Artusi e Primolatte, ottimi per una merenda in corsa!  inoltre, tra le novità le birre del Birrificio Italiano, qui la nostra nuova sfida, abbinarle in degustazione al nostro NeroAssoluto oppure ai nostri IGrandiFormaggiItaliani, insomma vediamo se, come è successo con il vino riusciremo a rompere un altro tabù!  ;))

Vi segnalo la partecipazione del Gelato Carapina al Degustibooks, venerdi alle 15, il programma lo trovate qui!

Vi ricordo la nostra e vostra pagina facebook : Gelato Carapina

alla prossima, simone bonini     …..non smettete mai di essere curiosi….